CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

sabato 31 agosto 2013

ENZO SALVI & MARIANO D'ANGELO lunedì 2 settembre "GRAZIE DI TUTTO"

ENZO SALVI & MARIANO D'ANGELO

"GRAZIE DI TUTTO"

 Lunedì 2 settembre – ore 21:45

 

Biglietto: platea numerata 18 euro – posto non numerato 13,50 euro

Tutti i minorenni accompagnati da un adulto pagante entrano al costo di 1€

Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

 

Lunedì 2 settembre, "All'Ombra del Colosseo", storica manifestazione che si svolge nella splendida cornice del Parco del Celio, a due passi dall'anfiteatro Flavio, ospita nuovamente Enzo Salvi e Mariano D'Angelo con lo spettacolo "Grazie di tutto".

Continua l'ultima settimana di spettacoli del cartellone 2013, martedì 3 con il Comic Ring Show, mercoledì 4 con Pablo e Pedro mentre da giovedì 5 a domenica 8 nuovamente con Antonio Giuliani.

 

Dopo tre anni di assenza dovuti a esperienze professionali diverse, l'attore Enzo Salvi e l'autore televisivo Mariano D'Angelo tornano al loro primo amore: Il Teatro e il Cabaret puro.

"Grazie di Tutto" è uno sguardo attento al momento storico che stiamo vivendo. Ridere riflettendo, è senza dubbio l'arma vincente per uscire dalle preoccupazioni quotidiane, dove l'indifferenza e il sopruso sono le volgarità più eclatanti. "Grazie di tutto" è anche un percorso nel tempo che mette in risalto i cambiamenti storici, il costume, il comportamento che noi Italiani abbiamo modificato, travolti da eventi spesso indesiderati.

 

Lo spettacolo è anche un mix di situazioni, dove il surreale non amplifica la realtà, ma dissacra con leggera morbidezza mettendo in evidenza la maschera attenta e comica dei due protagonisti.

"Grazie di Tutto" è essere giullari con una valenza diversa, la comicità non è un espediente per distrarre il pubblico, ma porre l'attenzione su tutto quello che ci coinvolge negativamente, ironizzando, con la sola arma che può avere un comico: la risata.

 

"Grazie di Tutto" è Satira efficace, gag involontarie del quotidiano, è l'attualità di sketch che strizzano l'occhio all'avanspettacolo, la caratterizzazione interpretativa dei personaggi, la risposta a tutto il pubblico che ha seguito Enzo e Mariano dall'inizio della loro carriera artistica. "Grazie di Tutto" è la voglia di stupire ancora.

 

Enzo Salvi è uno degli attori brillanti più completi dell'attuale panorama italiano. Riesce a spaziare con disinvoltura dai ruoli da caratterista comico che interpreta ogni anno nei blockbuster natalizi con Boldi e De Sica, a quelli da attore a 360° nelle commedie teatrali, fino ad arrivare alle recenti e fortunate apparizioni televisive in "Barbecue", "Stracult Sogni" e, ultima ma non ultima, "Striscia la Notizia" con il mitico personaggio del "Er Pantera, l'inviato più figo della tera!".

Come per i comici più popolari del passato, il suo successo nasce da una dura gavetta. Dopo diverse esperienze come cabarettista ed intrattenitore, Salvi fonda nel '91 con Mariano D'Angelo i "Mammamia che Impressione".

Inizia così una serie interminabile di spettacoli "tutto esaurito" e di premi in festival della comicità.

 

www.allombradelcolosseo.it

Infoline: 347 2474458

Biglietteria: www.biglietto.roma.it

 

 

 

Ingresso: Via di San Gregorio – Parco del Celio

Ingresso diversamente abili, passeggini e sedie a rotelle: Viale Parco del Celio

 

Come Arrivare: Metropolitana linea B: fermata Colosseo o fermata Circo Massimo Linee ATAC: C3, 60, 75, 81,175, 217, 673, 3, 85, 87, 571, 850, 810 Per maggiori informazioni: www.atac.roma.it

Parcheggio: Disponibile nelle zone limitrofe a Caracalla e al Celio. E' inoltre consentito il parcheggio lungo tutta Via di San Gregorio dalle ore 20.00.

Disponibile parcheggio per portatori di handicap a Viale Parco del Celio.

 


Pablo e Pedro “Separati in scena”




Mercoledì 4 settembre , ore 21:45
Biglietto: posto unico 10 Euro

Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

Dopo aver calcato i più importanti palcoscenici di tutta Italia e partecipato a molte trasmissioni televisive di successo, continua il sodalizio del duo comico con “ALL’OMBRA DEL COLOSSEO”.
Nel recital “Separati in scena” Pablo & Pedro presentano il meglio del loro repertorio, riproponendo alcuni dei cavalli di battaglia che hanno segnato la loro carriera artistica, che quest’anno festeggia i 15 anni di attività, insieme ad altre nuove invenzioni comiche.
L’idea nasce dal litigio, in scena, dei due comici sulla tipologia di spettacolo da proporre… Chi la spunterà? Pablo, Pedro…o il pubblico sovrano???

www.allombradelcolosseo.it

Comic Ring Show




Martedì 3 settembre, ore 21:45
Biglietto: posto unico 11 Euro

Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

Comic Ring Show è uno spettacolo che agglomera tutte le varietà possibili della comicità contemporanea. E’ progettato come una kermesse, un contenitore di più comici. Un “ring” dove i comici si susseguono a colpi di battute esilaranti. Un evento di pura ilarità, concepito per la durata di 75 minuti circa. A fare da traino, ad accompagnare il pubblico all’interno dello spettacolo, c’è un comico-presentatore che di volta in volta introdurrà i vari ospiti della serata.
I capisaldi del Comic Ring Show sono i monologhisti che si esibiscono a distanza regolare l’uno dall’altro, questo per creare mediante loro una vera e propria spina dorsale dello spettacolo. Oltre ai monologhisti, sono previsti momenti più demenziali-surreali e momenti musicali interpretati dai comici stessi.
Ad arricchire e rendere più dinamico lo show ci penseranno dei momenti di disturbo. I “disturbi” consistono in interventi rapidi, a volte anche della durata di pochi secondi. In questi momenti i comici trovano dei pretesti divertenti per creare delle situazioni surreali: alcuni entrano in scena credendo di trovarsi in altre trasmissioni, alcuni si esibiranno in battute lampo, altri ancora daranno vita a veloci gag satiriche e di costume. Il presentatore sarà spesso “vittima” di questi interventi e cercherà di sbarazzarsi dell’ “intruso” di turno con l’intento di proseguire lo spettacolo. Altre volte invece, il presentatore fungerà da spalla al comico disturbatore che interviene.
Alcuni di questi disturbi vedranno esibirsi più comici contemporaneamente, alcuni dei quali usciranno dal personaggio per il quale sono conosciuti, interpretandone altri al fine della gag di turno. Questi momenti hanno lo scopo anche di mostrare un lavoro di gruppo ben consolidato; mostrare come l’intero cast si metta a disposizione dello spettacolo e come si possano contaminare situazioni di diversa natura comiche l’una con l’altra.
Il Comic Ring Show accoglie artisti già formati e giovani tra i quali: Marco Capretti, Antonio Covatta, Gianluca Giugliarelli, Andrea & Simone, Paolo Arcuri, Mario Barletta, Teresa Lallo, Mago Lupis, Santino Caravella, Walter Del Greco, Lella Remondino e tanti altri.

www.allombradelcolosseo.it

Enzo Salvi e Mariano D’Angelo “Grazie di tutto”





Lunedì 2 settembre, ore 21:45
Biglietto: platea numerata 18 Euro – posto non numerato 13,50 Euro

Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

“Grazie di Tutto” è il nuovo spettacolo di Enzo Salvi e Mariano D’angelo.
Dopo tre anni di assenza dovuto ad esperienze professionali diverse (Enzo Salvi -Cinema) (Mariano D’Angelo-Autore Tv) i due tornano al loro primo amore: Il Teatro…il Cabaret puro.
“Grazie di Tutto” è uno sguardo attento al momento storico che stiamo vivendo, ridere riflettendo, è senza dubbio l’arma vincente per uscire dalle preoccupazioni quotidiane dove l’indifferenza e il sopruso sono le volgarità più eclatanti.

“Grazie di tutto” è anche un percorso nel tempo che mette in risalto i cambiamenti storici,il costume, il comportamento che noi Italiani abbiamo modificato travolti da eventi spesso indesiderati.
“Grazie di Tutto” è anche un mix di situazioni dove il surreale non amplifica la realtà, ma dissacra con leggera morbidezza mettendo in evidenza la maschera attenta e comica dei due protagonisti.

“Grazie di Tutto” è essere giullari con una valenza diversa, la comicità non è un espediente per distrarre il pubblico,ma porre l’attenzione su tutto quello che ci coinvolge negativamente, ironizzando, con la sola arma che può avere un comico: la risata.

“Grazie di Tutto” è Satira efficace.
“Grazie di tutto” è gag…involontarie del quotidiano.
“Grazie di tutto” è l’attualità di sketch che strizzano l’occhio all’avanspettacolo.
“Grazie di tutto” è la caratterizzazione interpretativa dei personaggi.
“Grazie di tutto” è la risposta a tutto il pubblico che ha seguito Enzo e Mariano dall’inizio della loro carriera artistica.
“Grazie di Tutto” è la voglia di stupire ancora.

www.allombradelcolosseo.it

Antonio Giuliani “Fatece largo”



Giovedì 1, Venerdì 2, Sabato 3, Domenica 4  agosto , ore 21:45
Biglietto: platea numerata 18 Euro – posto non numerato 13,50 Euro
Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

Reduce dal successo dello scorso anno, Antonio Giuliani torna a calcare il palco di una manifestazione prestigiosa come quella “All’Ombra del Colosseo”.

Lo stile e la comicità di Antonio Giuliani, in uno spettacolo capace di raccontare il presente, rapportandolo con un passato che stiamo dimenticando.

Uno show, durante il quale, si analizzerà il periodo che sta vivendo il nostro paese, che non solo ci ha condizionato sul lato economico, ma anche in quello comportamentale, fino a farci allontanare, invece che unire. Ricordando in questo modo, come un tempo vivevano, credevano e sognavano gli italiani e come la famiglia aveva un ruolo fondamentale nella loro vita.

Un traghettatore della comicità come Antonio Giuliani, consegna nuovamente al proprio pubblico, uno spettacolo originale e coinvolgente, durante il quale, si confronteranno, comportamenti e mentalità di più generazioni e come queste, abbiano un proprio modo di rapportarsi con il prossimo e una maniera opposta nel superare le difficoltà. Il tutto sarà supportato da un utilizzo mirato, sia musicale che grafico, che renderanno ancor più evidenti le diversità che ci contraddistinguono.

Ottenendo un confronto colmo di contraddizioni e paradossi, sviluppati naturalmente in chiave ironica, si accentuerà la voglia che spinge ciascuna generazione a far sentire la propria voce, generando due differenti scuole di pensiero, accumunate da un’unica esclamazione: “Fatece Largo”

Se è vero che il cambiamento è dovunque, è altrettanto vero che una cosa non potrà mai cambiare, il suono forte e liberatorio di una ristata e chiaramente, la maestria di Antonio Giuliani nel farla scaturire.

 

venerdì 30 agosto 2013

RASSEGNA TEATRALE COLPI DI GENIO PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

NOCIGLIA E ARADEO PROSSIME TAPPE DI "COLPI DI GENIO",

RASSEGNA TEATRALE ITINERANTE

PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Doppio appuntamento per il cartellone di "Colpi di genio", campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Si comincia domani, sabato 31 agosto, alle ore 21.30, presso i giardini del Palazzo Baronale di Nociglia, con la compagnia teatrale Solatia che porterà in scena "Si fa prima a non dire niente (Storie di donne spente per mano violenta)", con la regia di Rosaria Ricchiuto.

Le protagoniste dello spettacolo sono quattro donne (Rosaria Ricchiuto, Sabrina Agrimi, Elena Ludovica Cappello e Mariangela Nobile), quattro personaggi molto diversi, ma che hanno in comune una drammatica storia di violenza subita da raccontare. Non hanno un nome, perché il loro volto, la loro voce, la loro presenza, potrebbe essere quella di tante donne che ancora non hanno trovato il coraggio di parlare. In ordine di apparizione sfilano una donna maltrattata, vilipesa e picchiata dal marito; una ragazzina vittima delle "cow pills", usata come "merce" di scambio dai suoi genitori, costretta a prostituirsi e che, infine, muore dopo che le vengono asportati gli organi; una donna tradita e malmenata dal suo uomo e una donna stuprata.

Sul palco le loro storie, i loro monologhi si alternano in un "gioco teatrale" semplicissimo ed essenziale, ognuna avrà il suo "momento", il suo "spazio", perché per parlare di violenza, non servono molti orpelli, ma solo la parola, il testo, la voce che deve far vibrare e arrivare più che mai fino all'ultimo spettatore, perché tra di loro può esserci chi ancora non trova il coraggio di denunciare, chi tace e subisce in un silenzio assordante, perché "Si fa presto a non dir niente". Tutte le attrici hanno un particolare imprescindibile: ognuna di loro indossa le "scarpe rosse", simbolo di denuncia contro la violenza ed il femminicidio.

Secondo appuntamento del fine settimana quello di domenica 1 settembre (sipario ore 21), con l'opera teatrale "L'Ancura" di Raffaele Protopapa, portata in scena al Teatro Comunale "Modugno" di Aradeo, a cura del Teatro stabile del Salento, laboratorio del Centro Studi Protopapa, diretto da Franco Ciardo. 

Protopapa, conosciuto come autore del teatro popolare leccese, con quest'opera scritta e ambientata intorno agli anni '60, probabilmente ispirata da qualche episodio di cronaca dell'epoca, sorprende lo spettatore perché affronta il tema scottante e di estrema attualità della violenza sulle donne.

Maria (Greta Antico), personaggio chiave, esprime una carica di odio quasi inconcepibile, ma che è poi l'odio delle anime semplici, commisurato al senso della giustizia. Nella tragedia si indovinano i rancori serpeggianti di un contesto sociale un po' paesano e un po' borghese. Il gioco dei sentimenti è  retrospettivo; Protopapa tenta di mantenere in vita il suo mondo, quello della sua generazione, e lo indica alle generazioni future. L'opera, pur nella serietà del tema, viene alleggerita dalla presenza di personaggi tipici della Lecce del tempo: Cia (Annamaria Colomba), proprietaria  di una  "putea", i genitori Caetanu (Gigi Urru) e Cuncetta (Rosaria Alfeo) e Don Ciccio (Riccardo Riccardi) il padrone della fabbrica. Completano il cast Riccardo Martella (Pippi, il fidanzato);  Doriana Tornese (un funzionario),  Giuseppe De Cillis (il dott. Lorenzini), Diego Perrone (il medico ed il maresciallo Randone). La scenografia è curata da Gianfranco Protopapa con Marco  Vigna e la collaborazione di Lorena Palmisano. Aiuto di palcoscenico Catiuscia Quarta.

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase in una rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini. 

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di settembre sono: 3 settembre a Borgagne ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 7 settembre a Lecce ("Medea", La Busacca); 8 settembre ad Andrano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 12 settembre a San Cesario ("L'Ancura", Centro Studi Protopapa), 15 settembre a Galugnano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia).

 

giovedì 29 agosto 2013

TEATRO MILLELIRE: STAGIONE 2014


INVITO




ALLA PRESENTAZIONE DELLA STAGIONE

DELLA STAGIONE 2013/2014








4 SETTEMBRE 2013

ORE 18.00


Il direttore artistico Lorenzo De Feo e il direttore del Teatro Antonio Lupi sono lieti di invitarvi alla presentazione del cartellone 2013/2014 del Millelire.

Alle ore 18.00, mercoledì 4 settembre 2013 i protagonisti di questa ricca stagione presenteranno al pubblico e alla stampa i circa 30 spettacoli scelti dalla direzione artistica.


al TEATRO MILLELIRE

Via Ruggero Di Lauria 21

Roma



"COLPI DI GENIO" - APPUNTAMENTI NOCIGLIA E ARADEO

"COLPI DI GENIO": A NOCIGLIA E ARADEO I PROSSIMI SPETTACOLI

DELLA RASSEGNA TEATRALE ITINERANTE

PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

 

Prosegue a pieno ritmo "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

  

Sono due gli appuntamenti previsti nel cartellone della rassegna per il prossimo fine settimana. Il primo è in programma sabato 31 agosto, alle ore 21.30, presso i giardini del Palazzo Baronale di Nociglia con la compagnia teatrale Solatia che proporrà "Si fa prima a non dire niente", con la regia di Rosaria Ricchiuto.

 

Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso. Una discesa - precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo in cui si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui alcune caratteristiche e l'adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

 

Domenica 1 settembre, con sipario alle ore 21, invece, l'appuntamento è con l'opera teatrale "L'Ancura" di Raffaele Protopapa, portata in scena al Teatro Comunale "Modugno" di Aradeo, a cura del Teatro stabile del Salento, laboratorio del Centro Studi Protopapa, diretto da Franco Ciardo.

 

Protopapa, conosciuto come autore del teatro popolare leccese, con quest'opera scritta e ambientata intorno agli anni '60, probabilmente ispirata da qualche episodio di cronaca dell'epoca, sorprende lo spettatore perché affronta il tema scottante e di estrema attualità della violenza sulle donne.

 

Maria (Greta Antico), personaggio chiave, esprime una carica di odio quasi inconcepibile, ma che è poi l'odio delle anime semplici, commisurato al senso della giustizia. Nella tragedia si indovinano i rancori serpeggianti di un contesto sociale un po' paesano e un po' borghese. Il gioco dei sentimenti è  retrospettivo; Protopapa tenta di mantenere in vita il suo mondo, quello della sua generazione, e lo indica alle generazioni future. L'opera, pur nella serietà del tema, viene alleggerita dalla presenza di personaggi tipici della Lecce del tempo: Cia (Annamaria Colomba), proprietaria  di una  "putea", i genitori Caetanu (Gigi Urru) e Cuncetta (Rosaria Alfeo) e Don Ciccio (Riccardo Riccardi) il padrone della fabbrica. Completano il cast Riccardo Martella (Pippi, il fidanzato);  Doriana Tornese (un funzionario),  Giuseppe De Cillis (il dott. Lorenzini), Diego Perrone (il medico ed il maresciallo Randone). La scenografia è curata da Gianfranco Protopapa con Marco  Vigna e la collaborazione di Lorena Palmisano. Aiuto di palcoscenico Catiuscia Quarta.

 

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase in una rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini. 

 

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di settembre sono: 3 settembre a Borgagne ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 7 settembre a Lecce ("Medea", La Busacca); 8 settembre ad Andrano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 12 settembre a San Cesario ("L'Ancura", Centro Studi Protopapa), 15 settembre a Galugnano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia).


mercoledì 28 agosto 2013

Teatro OSCAR conferenza stampa stagione 2013/2014



PACTA dei Teatri - Teatro OSCAR

È lieto di invitarLa

MARTEDÌ 10 settembre 2013 ore 11.30

presso

PALAZZO MARINO - Sala Stampa "Franco Brigida" –

Piazza della Scala 2, Milano


alla

CONFERENZA STAMPA

di presentazione della stagione 2013/2014

 
seguira' invito

All'Ombra del Colosseo: ANTONIO GIULIANI dal 29 agosto al 1 settembre "FATECE LARGO"




 

ANTONIO GIULIANI

"FATECE LARGO"

Da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre – ore 21:45

Biglietto: posto numerato 18 euro – posto non numerato 13,50 euro

Tutti i minorenni accompagnati da un adulto pagante entrano al costo di 1€

Ingresso Via di San Gregorio – Parco del Celio

 

Da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre, "All'Ombra del Colosseo", storica manifestazione che si svolge nella splendida cornice del Parco del Celio, a due passi dall'anfiteatro Flavio, ospita Antonio Giuliani con lo spettacolo "Fatece Largo".

La prossima settimana, gli ultimi spettacoli del cartellone 2013: lunedì 2 con Enzo Salvi e Mariano D'Angelo, martedì 3 il Comic Ring Show, mercoledì 4 Pablo e Pedro mentre da giovedì 5 a domenica 8 nuovamente Antonio Giuliani.

 

Reduce dal successo dello scorso anno, Antonio Giuliani torna a calcare il palco di una manifestazione prestigiosa come quella "All'Ombra del Colosseo". Lo stile e la comicità di Giuliani, in uno spettacolo capace di raccontare il presente, rapportandolo con un passato che stiamo dimenticando. Uno show, durante il quale, si analizzerà il periodo che sta vivendo il nostro paese, che non solo ci ha condizionato sul lato economico, ma anche in quello comportamentale, fino a farci allontanare, invece che unire. Ricordando in questo modo, come un tempo vivevano, credevano e sognavano gli italiani e come la famiglia aveva un ruolo fondamentale nella loro vita.

 

Un traghettatore della comicità come Antonio Giuliani, consegna nuovamente al proprio pubblico, uno spettacolo originale e coinvolgente, durante il quale, si confronteranno, comportamenti e mentalità di più generazioni e come queste, abbiano un proprio modo di rapportarsi con il prossimo e una maniera opposta nel superare le difficoltà. Il tutto sarà supportato da un utilizzo mirato, sia musicale che grafico, che renderanno ancor più evidenti le diversità che ci contraddistinguono.

Ottenendo un confronto colmo di contraddizioni e paradossi, sviluppati naturalmente in chiave ironica, si accentuerà la voglia che spinge ciascuna generazione a far sentire la propria voce, generando due differenti scuole di pensiero, accumunate da un'unica esclamazione: "Fatece Largo". Se è vero che il cambiamento è ovunque, è altrettanto vero che una cosa non potrà mai cambiare, il suono forte e liberatorio di una ristata e chiaramente, la maestria di Antonio Giuliani nel farla scaturire.

Lanciato da alcune trasmissioni televisive nei primi Anni Novanta, tra cui "Seven Show", "Stasera mi butto", "Ci siamo!?!" e "Beato tra le donne", Giuliani ottiene risultati sorprendenti.

Debutta nel cinema accanto al grande Nino Manfredi in "Una milanese a Roma" di Diego Febbraro ed è tra i protagonisti del film "Arresti domiciliari" di Stefano Calvagna. Numerose le partecipazioni di Giuliani a fiction e serie TV: "Il Bello delle Donne", "La Palestra", "Con le unghie e con i denti", "Caterina e le sue figlie 1", "Caterina e le sue figlie 3", "Imperia", "Domani è un'altra truffa". Nel 2006 è tra gli interpreti della fiction di Canale5 "L'Onore e il Rispetto" diretta da Salvatore Samperi, con Gabriel Garko e Giancarlo Giannini, per la quale riceve il Leone d'Argento Premio Città di Venezia come miglior attore non protagonista in un ruolo drammatico.

 

www.allombradelcolosseo.it

Infoline: 347 2474458

Biglietteria:

www.biglietto.roma.it

 

 

 

Ingresso: Via di San Gregorio – Parco del Celio

Ingresso diversamente abili, passeggini e sedie a rotelle: Viale Parco del Celio

 

Come Arrivare: Metropolitana linea B: fermata Colosseo o fermata Circo Massimo Linee ATAC: C3, 60, 75, 81,175, 217, 673, 3, 85, 87, 571, 850, 810 Per maggiori informazioni: www.atac.roma.it

Parcheggio: Disponibile nelle zone limitrofe a Caracalla e al Celio. E' inoltre consentito il parcheggio lungo tutta Via di San Gregorio dalle ore 20.00.

Disponibile parcheggio per portatori di handicap a Viale Parco del Celio.

 


martedì 27 agosto 2013

Teatro: Roma-Liverpool


Dato il successo dello spettacolo ROMA-LIVERPOOL 1:1 di Giuseppe Manfridi, diretto ed interpretato da Paolo Triestino, in programma anche stasera al Teatro Belli nell'ambito di FontanonEstate 2013, avrà luogo una replica straordinaria dello stesso domani, mercoledì 28 agosto, alle ore 20,30 (sempre al Belli).

Contemporaneamente domani, alle 21,30 (e non alle 21) sul palco all'aperto del FontanonEstate al parco della Rimembranza si svolgerà lo spettacolo di e con Vittorio Viviani L'ULTIMA LETTERA DI SHYLOCK.


--
Redazione del CorrieredelWeb.it


lunedì 26 agosto 2013

Antonio Rezza & Flavia Mastrella - Appuntamenti Settembre





PASSAGGI SEGRETI. "SHAKESPEARE LOVES ROME" dal 31 agosto al Foro di Cesare



PASSAGGI SEGRETI
XVII Edizione
Presenta
"SHAKESPEARE LOVES ROME"
Adattamento e regia di Roberto Marafante

Dal 31 agosto al 15 settembre 2013 – Ore 21
al Foro di Cesare
Entrata da Clivo Argentario (Carcere Mamertino)

con
Maria Chiara Centorami
Sebastiano Colla
Michele Costabile
Pierpaolo De Mejo
Martino Duane
Silvia Salvatori
Lorenza Sorino
Francesca Romana Succi


Dal 31 Agosto al 15 Settembre, torna la XVII Edizione della rassegna teatrale "Passaggi Segreti" al Foro di Cesare. In questa suggestiva cornice verrà rappresentato "Shakespeare loves Rome", un percorso di testi e contesti, con la regia di Roberto Marafante, dove sarà protagonista l'amore folle, inafferrabile, tradito, tormentoso, virtuoso e sublime raccontato dal Bardo.

Nella notte magica di Roma, tra le vestigia romane del Foro di Cesare, quattro giovani coppie giocano a scambiarsi le parti rubando parole alle celebri commedie di Shakespeare. Si intrecciano così sette vicende amorose del grande drammaturgo inglese, dando vita ad un'unica inedita commedia dai risvolti sentimentali e comici.

Sembrerà di assistere a un magico scherzo notturno, dove il confine tra realtà e fantasia è labile come nei sogni: una "Masque", il passatempo più apprezzato tra i nobili all'epoca di Shakespeare, che, come nei moderni giochi di ruolo o quelli in cui si mimano i film da indovinare, permette di esprimersi per ciò che siamo, celando un segreto dietro la finzione. Giochi simili al "sogno", un modo di rappresentare e interpretare la realtà nascondendola tra simboli.
 
Le opere da cui sono stati tratti i brani di "Shakespeare loves Rome" sono: Come vi piace, La bisbetica domata, La tempesta, Molto rumore per nulla, Pene d'amor perdute, Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate, di W. Shakespeare, mentre le musiche sono tratte dall'opera The Fairy Quenn di H. Purcell.

"Un omaggio a Shakespeare fuori dai soliti schemi e dentro i suoi più profondi significati, perché la maschera e il sogno sono il nutrimento di quel sentimento che è motore della sua arte e del mondo: l'amore. Una volta tolta la maschera, ecco svelato il segreto: il sogno, il gioco e l'amore sono ciò che trasformano la vita in una grande emozione."    Roberto Marafante



Musiche H. Purcell, "The Fairy-Queen"
Costumi Giusy Nicoletti
Disegno luci Stefano Valentini
Progetto acustico Tiziano Stampete
Aiuto regia Lilla Vancheri
Direttore di scena Alessandro Massimi
Organizzazione generale Stefano Marafante e Alberto Cassarino
Progetto grafico Elisa Abbadessa

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: BIGLIETTO UNICO INTERO € 30
RIDOTTO € 25 valido per gli abbonati e per tutte le strutture convenzionate col teatro
 del Teatro de' Servi 

Teatro de' Servi - Via del Mortaro 22 - tel. 06 6795130
Chiusura estiva dal 1° al 26 agosto 2013
Durante la chiusura è possibile acquistare i biglietti on-line
http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[evento]&id_evento=1142354



XX Festival Teatro Medievale di Anagni: omaggio a San Francesco con Michele Placido e Michele Paulicelli


XX Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni 

Omaggio a San Francesco con Michele Placido e Michele Paulicelli il 31 agosto e 1 settembre – Anagni (FR)

Si tratta di uno degli appuntamenti storici dell'estate teatrale e, per la sua XX edizione il Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni - sotto la Direzione Artistica di Giacomo Zito e Teorico Critica di Gaetano D'Onofrio - ha voluto organizzare una chiusura "in bellezza" raccontando attraverso l'arte una delle figure fondamentali per la storia e la cultura italiana: San Francesco.

Dopo "Il Re Sono io" con Gianfranco D'Angelo, per la regia di Giacomo Zito, l'antologia cinematografica sull'ultraterreno viaggio dantesco di "Mi ritrovai in una sala oscura" di Massimo Cardillo (28 agosto), la picaresca avventura dei Comici dell'Arte ne I Tragici successi" con Vanessa Gravina ed Edoardo Siravo (29 agosto), l'appuntamento shakespeariano con "La dodicesima notte" interpretata da Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini (30 agosto)...il festival si concluderà con due ospiti d'eccezione che per l'occasione accenderanno un cono di luce sul santo di Assisi: Michele Paulicelli e Michele Placido.

Il 31 agosto, in un riadattamento inedito, andrà in scena "FORZA VENITE GENTE", lo storico Musical di Mario Castellacci, Renato Biagioli, Piero Castellacci che in questa versione vede come protagonista Roberto D'Alessandro, guidato dall'attenta regia di Michele Paulicelli.

"Forza venite gente" (che con oltre 2800 repliche in Italia, amato e rappresentato dalla Polonia al Messico, rappresenta un evento unico nel panorama teatrale) è la storia di San Francesco d'Assisi raccontata in musica e in prosa, con particolare riguardo ai suoi aspetti più giovani e più lieti: la speranza, l'amore per la vita, l'amore per la natura: temi particolarmente cari ai giovani. Alternando momenti di tenera comicità ad altri di profonda commozione. la commedia traduce in termini attuali l'eterno conflitto tra padre e figlio, tra meschina prudenza e generoso coraggio.

Sempre in omaggio alla figura di San Francesco, il 1 settembre la grande chiusura della XX edizione del Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, è affidata a un nome di rilievo del panorama teatrale, cinematografico e televisivo italiano: Michele Placido. 

Per l'occasione, l'attore e regista presenterà "LAUDADO SII MIO SIGNORE. Francesco D'Assisi e le sue creature", uno spettacolo/percorso poetico, artistico e letterario in cui accompagnerà lo spettatore attraverso le grandi opere francescane, dai Fioretti, al Cantico delle Creature, a Jacopone da Todi e altri, facendo rivivere una figura simbolo della cultura italiana – cristiana e non solo - e dando spazio a un mai dimenticato patrimonio italiano.

"Francesco" ha spiegato il Direttore Artistico Giacomo Zito "è forse il più grande autore medievale italiano; anche al di là della figura religiosa o spirituale, è stato un innovatore. La sua scrittura nella sua semplicità e il verso nella sua forza diventano un paradigma letterario. In più, la visionarietà di Francesco, la capacità di immaginare un mondo completamente diverso dal suo, fatto non solo di ascesi o di negazione del corpo: anzi. Riuscendo a coniugare in una sintesi assoluta proprio i due aspetti del corpo e dell'anima, fa diventare la sua poesia direi profetica, tra l'altro, molto teatrale, molto musicale".

Il Festival di Teatro Medievale di Anagni è realizzato con il contributo del Comune di Anagni, della BCC Roma, della Camera di Commercio di Frosinone, e fortemente voluto dal Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone.

Appuntamento con il XX Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale dal 24 agosto al 1 settembre, Anagni (FR).

Per info: www.comune.anagni.fr.it 



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Teatro Millelire presenta l'Accademia




Accademia Millelire

Roma - Teatro Millelire
 
dal 2 ottobre 2013
al 28 febbraio 2014

 

 

Diretta da

Fabio Zito

 

Presenta

 

CORSO di FORMAZIONE per ATTORI

 

dal 2 ottobre 2013 al 28 febbraio 2014

tre incontri settimanali

dal mercoledì al venerdì, dalle 15,30 alle 18,30

quota di iscrizione € 20,00

quota mensile € 200,00

classe a numero chiuso

 

Il corso ha come obbiettivo quello di formare e preparare l'attore nelle discipline che rappresentano il mondo dello spettacolo: teatro, cinema, televisione, danza e canto.

Il percorso didattico affronterà:

·   la recitazione e lo studio del personaggio, differenziandola tra teatro e cinema;

·   l'uso della voce e della parola nelle sue tecniche, applicate nella lettura di poesie in versi e nel canto;

·   l'uso del corpo per esprimere emozioni e danzare;

·   l'arte del monologo;

·   lo studio televisivo e la fiction, la macchina da presa e il rapporto con essa;

·   i provini teatrali e cinematografici;

·   il teatro di figura;

·   aspetti tecnici come la regia, i costumi di scena, l'audio e le luci e tutto ciò che riguarda la creazione dell'impresa culturale (Associazione Culturale), pratiche SIAE ed ENPALS.

 

Durante il corso l'allievo sarà seguito da insegnanti che operano attivamente nel mondo del teatro, cinema e televisione tra i quali:

Lydia Biondi; Mirella Mazzeranghi; Luigi Di Majo; Fabio Zito; Lorenzo De Feo; Sonia De Meo; Susanna Giordano, Antonio Lupi e Arianna Luzi.

In aggiunta al percorso didattico sono previsti incontri mensili con personaggi noti dello spettacolo, a livello nazionale e internazionale.

 

  

Per informazioni:

06.397.51.063333.29.111.32

info@millelire.org

 

L'Accademia

i Docenti

il Programma

 

info

seguici su Facebook

Teatro Millelire

Via Ruggero di Lauria, 22 (via Candia) Prati

00192 Roma

06.397.51.063 - 333.29.111.32 - info@millelire.org 

dove siamo

Nel periodo estivo e nei giorni e orari disponibili durante la stagione, il Millelire è disponibile anche come Sala Prove.

contattati per ulteriori informazioni

 

Nuova Stagione Teatrale

 

Presto online la nuova stagione teatrale 2013/2014 
per ulteriori informazioni: www.millelire.org
06.397.51.063 - 333.29.111.32

 

venerdì 23 agosto 2013

COLPI DI GENIO. Rassegna teatrale a Sannicola

"COLPI DI GENIO": A SANNICOLA E MATINO GLI SPETTACOLI  DELLA RASSEGNA TEATRALE ITINERANTE PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Si alza nuovamente il sipario su "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Sono due gli appuntamenti previsti nel cartellone della rassegna in questo fine settimana. Il primo è per questa sera, venerdì 23 agosto, in piazza San Biagio, a San Simone, Comune di Sannicola, con la compagnia La Busacca che porterà in scena "Medea" di Euripide. 

Con la regia di Francesco Piccolo e l'interpretazione di Claudia Mancino, Salvo Cezza, Stefania Bocco, Sasy Piccolo, Chiara Serena Brunetta, "Medea" è un'opera immortale perché indissolubilmente legata ai moti più profondi dell'animo umano, che oggi assume significati nuovi sotto gli occhi della nostra modernità. Euripide s'inoltra nel percorso, tortuoso e splendido, di un tormento tutto femminile, in cui appaiono umane colpe, timori, le più dolorose risoluzioni. Una lezione dagli antichi che ci chiamano a misurarci con la complessità, con la comprensione profonda dell'altro, col sentimento e la ragione e con tutto quanto sia inesorabilmente connesso all'uomo, nonostante i secoli.

Il secondo appuntamento è in programma è domenica 25 agosto alle ore 21.30 a Matino (Largo cimitero) con la compagnia teatrale Solatia che proporrà "Si fa prima a non dire niente" con la regia di Rosaria Ricciuto. 

Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso. Una discesa - precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo in cui si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui alcune caratteristiche e l'adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase  in  una vera e propria rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini.  

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di agosto vedranno come protagonisti ancora gli attori e le attrici della compagnia Solatia che riproporrà lo spettacolo "Si fa prima a non dire niente" il  27 agosto alle ore 21.30 nell'anfiteatro di Montesano Salentino e il 31 agosto, sempre alle ore 21.30, nei giardini del Palazzo Baronale a Nociglia. 

Le 14 compagnie teatrali selezionate da "Colpi di genio" e le rappresentazioni che porteranno in scena sono: Aletheia Teatro con "Emilia se tu avessi parlato"; Teatrodanza Duende con "Lacrime"; Teatroterra Messapia con "Incontri del quarto tipo", Recinti Te'menos con "Blackbird"; Teatro Solatia con "Si fa prima a non dire niente"; La Busacca con "Medea"; Compagnia Salvatore Della Villa con "Il Dio del male"; Chiari di Luna con "Medea, donna d'ogni tempo"; Calandra con "Voci di donne"; Asfalto Teatro con " Non bastano i fiori"; Protopapa con "L'Ancura", nell'ambito del progetto "Giù le mani da Maria"; Salento A.S.S.I. Onlus con " Solo Dio lo sa"; Neroghi con "La storia delle disobbedienti"; Koreja con "La parola padre".



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


giovedì 22 agosto 2013

"COLPI DI GENIO": A SANNICOLA E MATINO GLI SPETTACOLI DELLA RASSEGNA TEATRALE ITINERANTE PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Si alza nuovamente il sipario su "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Sono due gli appuntamenti previsti nel cartellone della rassegna in questo fine settimana. Il primo è per domani, venerdì 23 agosto, in piazza San Biagio, a San Simone, Comune di Sannicola, con la compagnia La Busacca che porterà in scena "Medea" di Euripide. 

Con la regia di Francesco Piccolo e l'interpretazione di Claudia Mancino, Salvo Cezza, Stefania Bocco, Sasy Piccolo, Chiara Serena Brunetta, "Medea" è un'opera immortale perché indissolubilmente legata ai moti più profondi dell'animo umano, che oggi assume significati nuovi sotto gli occhi della nostra modernità. Euripide s'inoltra nel percorso, tortuoso e splendido, di un tormento tutto femminile, in cui appaiono umane colpe, timori, le più dolorose risoluzioni. Una lezione dagli antichi che ci chiamano a misurarci con la complessità, con la comprensione profonda dell'altro, col sentimento e la ragione e con tutto quanto sia inesorabilmente connesso all'uomo, nonostante i secoli.

Il secondo appuntamento è in programma è domenica 25 agosto alle ore 21.30 a Matino (Largo cimitero) con la compagnia teatrale Solatia che proporrà "Si fa prima a non dire niente" con la regia di Rosaria Ricciuto. 

Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso. Una discesa - precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo in cui si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui alcune caratteristiche e l'adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase  in  una vera e propria rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini.  

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di agosto vedranno come protagonisti ancora gli attori e le attrici della compagnia Solatia che riproporrà lo spettacolo "Si fa prima a non dire niente" il  27 agosto alle ore 21.30 nell'anfiteatro di Montesano Salentino e il 31 agosto, sempre alle ore 21.30, nei giardini del Palazzo Baronale a Nociglia. 

Le 14 compagnie teatrali selezionate da "Colpi di genio" e le rappresentazioni che porteranno in scena sono: Aletheia Teatro con "Emilia se tu avessi parlato"; Teatrodanza Duende con "Lacrime"; Teatroterra Messapia con "Incontri del quarto tipo", Recinti Te'menos con "Blackbird"; Teatro Solatia con "Si fa prima a non dire niente"; La Busacca con "Medea"; Compagnia Salvatore Della Villa con "Il Dio del male"; Chiari di Luna con "Medea, donna d'ogni tempo"; Calandra con "Voci di donne"; Asfalto Teatro con " Non bastano i fiori"; Protopapa con "L'Ancura", nell'ambito del progetto "Giù le mani da Maria"; Salento A.S.S.I. Onlus con " Solo Dio lo sa"; Neroghi con "La storia delle disobbedienti"; Koreja con "La parola padre".

Lecce, 22 agosto 2013



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


mercoledì 21 agosto 2013

NEL CENTRO STORICO DE L'AQUILA PRESENTAZIONE DI "ONORA LA MADRE - STORIE DI 'NDRANGHETA AL FEMMINILE"


NUOVA ACROPOLI

 

 

Presenta

 

 

"ONORA LA MADRE – STORIE DI 'NDRANGHETA

AL FEMMINILE"

 

di

 

ANGELA IANTOSCA

 

 

 

 

MARTEDI' 27 AGOSTO – ORE 18

 

 

L'AQUILA – PIAZZA PALAZZO

 

 

INGRESSO GRATUITO

 

 

 

In occasione della 719^ edizione della Perdonanza Celestiniana, Nuova Acropoli corona il ciclo "Lib(E)ri tutti!" con un'ospite d'eccezione: Angela Iantosca, giornalista ed autrice del libro"Onora la madre, storie di 'ndrangheta al femminile" (Ed. Rubbettino – prefazione Enzo Ciconte).
Martedì 27 agosto, dalle ore 18.00, a L'Aquila, presso Piazza Palazzo.
Ingresso libero.

Per ulteriori info: www.nuovaacropoli.it

 

 

 

SINOSSI

Come è cambiato il ruolo della donna nella 'ndrangheta dai primi del Novecento a oggi? È davvero solo vittima? Da questa domanda prende le mosse il libro che mette in luce come le donne, sempre più, tirano i fili della 'ndrangheta, sostituendo gli uomini in caso di loro assenza, educando i figli ai valori cardine dell'associazione.

Quello che si compie è un viaggio in quella Calabria sconosciuta che si declina al femminile, attraverso i documenti, i riti, le tradizioni, la fede, le parole dei pm, degli storici, della gente, per arrivare ad affermare che la donna, da sempre, è asse portante di una delle organizzazioni criminali più potenti al mondo.

Il libro è il primo ad occuparsi interamente della figura femminile nella organizzazione che, contrariamente al sentire comune, è da sempre parte attiva, come le ultime inchieste stanno confermando. Ma non sono solo le storie delle donne dentro a trovare corpo. Nel saggio si analizzano anche le storie delle donne che hanno deciso di uscirne, cominciando a parlare, dimostrando così che le donne possono essere davvero un elemento di rottura rispetto ad una organizzazione che sembra inattaccabile, monolitica, per quel suo doppio legame (interessi economici e famiglia) che da sempre la rende l'organizzazione più potente al mondo.

 

Il libro, in tutte le librerie dall'8 maggio, è edito da Rubbettino e introdotto dalla prefazione del Professor Enzo Ciconte (Scrittore, docente presso l'Università Roma Tre e l'Università de L'Aquila, già Consulente della Commissione Parlamentare antimafia)

 

 

L'AUTRICE

Angela Iantosca è nata a Latina nel luglio del 1978, si è laureata in Scienze Umanistiche presso l'Università La Sapienza, con una tesi in Storia Romana, con la cattedra del professor Giardina. Vive a Roma.

Dal 2003 svolge attività di giornalista per diverse testate nazionali: F (Cairo editore), Più Sani più Belli (Ed. Master), Occhio alla Spesa (Ed. Master), Sos Tata (Ed. Master), Acqua&Sapone (Ed. Medium), Agenzia Radiofonica Italia Stampa, Crime news Radio/Tv. Modera ed organizza incontri sulla legalità. È stata redattrice del quotidiano "Pubblico" di Luca Telese.

"Onora la madre" è il suo primo libro.

 

 

I PROSSIMI INCONTRI

25 AGOSTO CORI (Latina) con Antonio Ingroia – Rosaria Capacchione

27 AGOSTO L'AQUILA

30 AGOSTO MASSA LUBRENSE (Napoli)

5 SETTEMBRE ROMA

21 SETTEMBRE ISERNIA

25 SETTEMBRE LATINA, LICEO A. MANZONI

3 OTTOBRE BOVES (Cuneo)






--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.