CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

giovedì 10 agosto 2017

IX Fantastiche Visioni: nella dimora barocca firmata da Bernini con Marco Morandi, i Fornari e altri ospiti. Dal 12 agosto

IX Fantastiche Visioni

Estate Teatrale Ariccina nella dimora barocca firmata da Bernini, Parco Chigi

In scena: Marco Morandi, Toni e Augusto Fornari, Roberto d'Alessandro, Marco Simeoli, Claudia Campagnola, Danila Staltieri
Ariccia, 12 agosto - 26 agosto 2017

Parco Chigi in Ariccia, ingresso Via dell'Uccelliera, Ariccia (Roma)
Tra le fresche colline di Ariccia (RM), dal 12 al 26 agosto 2017 con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio e del Comune di Ariccia, torna per il nono anno Fantastiche Visioni, una delle rassegne di teatro che ha segnato le precedenti stagioni nella Regione Lazio all'insegna dei grandi nomi della comicità nostrana, con eventi a ingresso gratuito destinati a coinvolgere il grande pubblico con una proposta leggera e attenta alla qualità, nella meravigliosa dimora barocca del Parco di Palazzo Chigi.
Un'attraente alchimia tra divertimento, emozione, musica e tradizione, che diventa un'occasione per offrire al pubblico sogni, emozioni, risate... e il piacere di divertirsi con ospiti sulla scena grandi esponenti della comicità teatrale italiana: Marco Morandi, Toni e Augusto Fornari, Roberto d'Alessandro, Marco Simeoli, Claudia Campagnola, Danila Staltieri, per un programma accattivante e di pregio.
Dopo l'inizio con Amleto in Salsa Piccante ci si trasferirà al Parco Chigi, dove, in alternanza con le repliche di "Labirinto d'Amore" – in scena tutti i giorni alle 19.00 fino al 26 agosto -, e in uno spazio spettacolare ai piedi del berniniano palazzo Chigi, verrà allestito il palcoscenico  sul quale si susseguiranno quattro spettacoli diversi per natura e per stile, ma uniti da un minimo comun denominatore: la comicità.
Roberto D'Alessandro è il primo a salire sul nuovo palcoscenico con la commedia L'ammazzo col gas (21 agosto), una commedia con un attore, un'attrice – Danila Stalteri - e una galleria di personaggi per uno spettacolo dal ritmo sfrenato e dal finale sconvolgente. Seguono Augusto Fornari e Toni Fornari in Fratello Unico (22 agosto), dove mettono i campo tutta la loro vis comica, mentre in Domani si recital (23 agosto), Marco Morandi, il cantante e Claudia Campagnola, l'attrice, raccontano in chiave ironica la preparazione di uno spettacolo, passando in rassegna brani musicali e testi poetici che coinvolgono lo spettatore e lo rendono partecipe della messinscena. Ultimo a salire sul palco sarà Marco Simeoli, che racchiude in Napoli…è 'na parola (24 agosto) molti suoi cavalli di battaglia trascinando lo spettatore in diverse atmosfere condite con quel gioco di verità e di finzione di cui solo il teatro è capace.
"L'impegno concreto del Comune di Ariccia, unito al sostegno del Consiglio Regionale del Lazio e all'incoraggiamento che da tante parti ci è giunto" dichiarano gli organizzatori, "ci consente anche quest'anno di consolidare un fecondo rapporto con il territorio, che risponde con l'affluenza di un pubblico sempre numeroso, attento e interessato alla tradizione come alle novità, critico e curioso, nel quale è significativa la percentuale di giovani e di giovanissimi".
Questa novità ha generato i presupposti per inserire nel programma una vera e propria produzione del Festival: Labirinto d'Amore - Orlando furioso nel Parco Chigi in Ariccia, uno spettacolo itinerante che utilizza il principesco parco per far rivivere le più famose trame del poema di Ludovico Ariosto, rivisitate e adattate per creare un caleidoscopico labirinto nel quale il pubblico, che viene investito anch'esso di un ruolo nella vicenda, si muove incontrando cavalieri, maghi e gentili donzelle.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.