CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Le ultime news di Cinema e Teatro

Cerca nel blog

giovedì 10 agosto 2017

Teatro del Lido di Ostia 12 e 13 agosto: Daniele Fabbri e Social Comedy Club con Il Soldato Fanfarato

Per Teatri D'Arrembaggio al Teatro del Lido di Ostia

Il Social Comedy Club con Il Soldato Fanfarato diretto da Daniele Fabbri

10 tra i più interessanti comici romani – Daniele Parisi, Chiara Becchimanzi, Nano Egidio, Giulia Vanni Cecilia D'Amico - alle prese con il Miles Gloriosus di Plauto

12 agosto, ore 21.00 Teatro del Lido - Via delle Sirene, 22, Ostia (Roma).

Ingresso gratuito

Sarà un fine settimana di comicità irriverente e al limite tra la follia e il non sense quello proposto il 12 e 13 agosto al Teatro del Lido di Ostia per Teatri d'Arrembaggio, alle ore 21.00 a ingresso gratuito, con ospiti sabato il Social Comedy Club, con il suo esilarante esperimento "Il Soldato Fanfarato" tratto dal "Miles Gloriosus" di Plauto diretto dall'attore e stand up comedian Daniele Fabbri, e domenica il duo circense dei Chen Barbù Malrasè.

Sabato 12 agosto, con la squadra del Social Comedy Club, con Daniele Parisi, Nano Egidio (Marco Ceccotti, Francesco Picciotti, Simona Oppedisano), Cecilia D'Amico, Giulia Vanni, Chiara Becchimanzi, Emanuele Avallone, Daniele Spadaro, Stefano Usai, va in scena per Teatri d'Arrembaggio "Il Miles Gloriosus" ovvero "Il soldato fanfarato", liberamente tratto dal Miles Gloriosus di Tito Maccio Plauto.

«Quando Plauto ha scritto il Miles Gloriosus, non sapeva di stare componendo un "grande classico", stava semplicemente raccontando una storia divertente per intrattenere il pubblico di allora. Noi vogliamo prendere in prestito la sua storia, per intrattenere a modo nostro il pubblico di oggi.» Il Soldato Fanfarato è il primo spettacolo che prova a sperimentare l'insieme di generi comici moderni al servizio della cultura, infatti il cast del Social Comedy racconterà a suo modo la storia del MILES GLORIOSUS, tra le principali opere del commediografo romano PLAUTO. I 10 artisti del Social Comedy Club "faranno a pezzi" il testo originale della commedia, le varie parti verranno rielaborate ognuna con uno stile diverso, e riassemblate insieme per dare vita ad uno spettacolo folle, un varietà culturale imprevedibile, un vero esercizio di stile teatrale nato per divertire, educare e svecchiare un patrimonio artistico che può regalarci ancora tante risate!

Domenica 13 agosto, la comicità incontra il circo, con il Duo Chien Barbu mal Rasè in Chien Barbu mal Rasè. La compagnia della Settimana Dopo, in collaborazione con il clown Smisu Rato, ci propone La storia del circo raccontata attraverso l'esecuzione di numeri classici e contemporanei.Un'idea geniale… peccato che i due conferenzieri non abbiano studiato, e ogni volta reinterpretino i numeri e la loro origine secondo quello che gli passa per la testa. Litigiosi e ubriaconi si fanno continuamente dispetti, rischiando di uccidere il proprio compagno con un numero di fachirismo o di rompersi l'osso del collo tuffandosi in un bicchierino da caffè.

Il ricco week end prevede anche, sabato 12 agosto alle ore 16, un laboratorio gratuito di teatro danza per bambini/e dai 6 anni in su a cura della Compagnia Valdrada: "Storie senza parole", per raccontare senza parlare, liberando l'espressività del corpo.

La manifestazione Teatri d'Arrembaggio èideata dall'Ass. Cult. Valdrada, interamente gestita da giovani artiste under 35, in net-working con l'ente pubblico Teatro del Lido/TiC e il Roma Fringe Festival. L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE; da quest'anno diventa triennale, assicurando i cicli di eventi sino al 2019.  


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.